20 Ιουν 2016

Ευχαριστίες του Οικουμενικού Πατριάρχη προς τον Πάπα Φραγκίσκο για την προσευχή

Παπικά ΜΜΕ κάνουν αναφορά ότι οι εργασίες της Μεγάλης Συνόδου της Ορθοδόξου Εκκλησίας άρχισαν με ένα  "εγκάρδιο ευχαριστώ" του Οικουμενικού Πατριάρχη  Βαρθολομαίου προς στον Πάπα Φραγκίσκο, για την προσευχή του με πιστούς που συγκεντρώθηκαν στην πλατεία του Αγίου Πέτρου. 

Concilio pan-ortodosso: il “grazie” del Patriarca Bartolomeo a Papa Francesco per la preghiera ieri all’Angelus
Con un “cordiale grazie” a papa Francesco che ieri all’Angelus ha ricordato e pregato con i fedeli presenti in piazza San Pietro per il “santo e grande concilio della Chiesa ortodossa”, il Patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo, ha aperto questa mattina a Chania, nell’isola di Creta, i lavori conciliari che entreranno nel vivo oggi, dopo la celebrazione ieri della Divina Liturgia nella festa ortodossa di Pentecoste. Prima di leggere la prolusione, il Patriarca Bartolomeo ha ricordato quanti stanno supportando il Concilio e tra loro ha citato Papa Francesco.
I dieci Patriarchi e arcivescovi che hanno deciso di partecipare alla convocazione conciliare sono seduti a semicerchio attorno a dei tavoli ricoperti da una tovaglia bianca. Dietro di loro, seduti anche loro attorno a dei tavoli, ci sono le delegazioni e davanti l’intera assemblea.
Nel prendere la parola, Bartolomeo ha ricordato ai presenti che “il mondo ci sta guardando” e questo – ha aggiunto – ci chiede “una responsabilità più grande”. Prima poi di dare lettura alla prolusione, Bartolomeo ha fatto riferimento alle assenza delle Chiese di Mosca, Bulgaria, Georgia e Antiochia. E ha dato lettura dei messaggi ricevuti dal Patriarca Giovanni X di Antiochia e dal Patriarca Kirill di Mosca in cui sono ribadite le ragioni della mancata partecipazione.
……………………………………………………………..
Concilio Pan-ortodosso: Bartolomeo ringrazia Papa Francesco
Con un “cordiale grazie” a Papa Francesco che ieri all’Angelus ha ricordato e pregato con i fedeli presenti in piazza San Pietro per il “santo e grande Concilio della Chiesa ortodossa”, il Patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo, ha aperto questa mattina a Chania, nell’isola di Grecia, i lavori conciliari che entreranno nel vivo oggi, dopo la celebrazione ieri della Divina Liturgia nella festa ortodossa di Pentecoste. Prima di leggere la prolusione - riporta l'agenzia Sir - il Patriarca Bartolomeo ha ricordato quanti stanno supportando il Concilio e tra loro ha citato Papa Francesco.
……………………………………………………………………..
Concilio panortodosso: Bartolomeo ringrazia Francesco per le preghiere
Nella messa di apertura a Creta, il patriarca ecumenico di Costantinopoli richiama le chiese all’unità e mette in guardia dagli “ingannatori che negano le verità di fede”
Un “giorno di unità”, in cui tutti gli ortodossi si impegnano “nei confronti dei popoli e del mondo contemporaneo”. Lo ha detto ieri il patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo I, nell’omelia della concelebrazione della Divina liturgia nella chiesa metropolitana di San Minas a Heraklion (Creta), in occasione del Concilio Panortodosso.
“La santa eucaristia riafferma realmente che l’unità e la cattolicità della nostra Chiesa ortodossa”, ha dichiarato il patriarca ecumenico, che ha insistito più volte sui temi del pentimento e del perdono.
Per un cristiano, ha detto, “non è sufficiente rimanere sul piano teorico” ma occorre “una risposta sul piano concreto dove, sfortunatamente, siamo notevolmente carenti”.
Di fronte a tante “idee sbagliate” in circolazione ad opera di “ingannatori particolarmente sofisticati” che “negano la verità di fede”, Bartolomeo ha invocato uno “sforzo coordinato da parte dei pastori della Chiesa ortodossa per informare i fedeli”.
Rivolto al clero e ai primati delle chiese ortodossi presenti, il patriarca ecumenico ha ricordato: “noi cristiani ortodossi dobbiamo sottolineare che l’unica strada lungo la nostra strada nel cammino in questo mondo è l’unità”.
L’apertura ufficiale delle sessioni conciliari è avvenuta stamattina, con la prolusione inaugurale di Bartolomeo, il quale – secondo quanto riporta il SIR – ha rivolto un “cordiale grazie” a papa Francesco per la sua preghiera pronunciata all’Angelus di ieri per il Concilio.

Di seguito, Bartolomeo ha detto ai padri conciliari che “il mondo ci sta guardando” e ciò comporta “una responsabilità più grande”. Tra le chiese assenti al Concilio – come sottolineato dal patriarca di Costantinopoli – vi sono: Bulgaria, Georgia, Mosca, Antiochia. Delle ultime due, Bartolomeo ha letto i messaggi dei patriarchi, Kirill e Giovanni X, in cui spiegano le ragioni della defezione.

2 σχόλια:

Ανώνυμος είπε...

Μια εικόνα χίλιες λέξεις : Η ανίερη τριάδα Βαρθολομαίος, Ζηζιουλας και ο Γαλλίας. Πιο οικουμενιστικη παρασυναγωγη δεν γίνεται. Αλήθεια ο αγιασμενος από ρωμαιοκαθολικο επισκοπος Γερμανίας που είναι? Τον αδικησαν, θα κάνανε ωραίο κουαρτέτο στην οθόνη.

Ανώνυμος είπε...

Αυτό που δεν αναφέρουν τα παπικά ΜΜΕ είναι ότι ζήτησε ο Μητροπολίτης Μαυροβουνίου Αμφιλόχιος να διαβάσει ο πατριάρχης Βαρθολομαίος την περικοπή του κατά Ματθαίου Ευαγγέλιο Μτ 20,20-28! Δηλαδή τα λόγια του Χριστού στους μαθητές που ζητούν πρωτεία όπως οι άρχοντες των εθνών που θέλουν να κατακυριεύσουν τους ανθρώπους;: "Ουχ ούτως εσταί εν υμίν!"


Πληροφορίες

Η φωτογραφία μου
Για επικοινωνία : Ηλεκτρονικό ταχυδρομείο: aktinesblogspot@gmail.com